Shop Mobile More Submit  Join Login
×

L'incanto 

l'orgogliosa bellezza
coscienza sopita 
in sogno bambino

Forme perfette 
alternanza di tratti 
armonie poetiche 
scolpite in materia eterna

Fragile e multicolore
stupore di sguardi
In carne di donna
In carne di uomo
...

© Daniele Del Rosso

Le Onde del Mare
si infrangono contro i muri del tempo
montagne di pietra rovinano
nell'abisso liquido...
" Giganti guerrieri, 
guardano il volto di Dio, 
senza risposte.

Nei loro occhi,
l'urlo sordo d'un muto
che si è perso nella Notte. "
Dare voce al rumore che è dentro e scoprire le parole del mondo... 
Vivere è sorridere, pensare che domani sarà sempre meglio. 
Vivere è aspettare d'incontrare il tuo sguardo...
Ho visto un fuoco spegnersi,
era di brace e legna accesa,
ma il freddo se ne è nutrito,
come un'ombra ha portato via la luce e il calore.

La notte e l'inverno
amano la vita e la stringono fino a soffocarla.

La notte e l'inverno
amano come sa amare la morte.


©Daniele Del Rosso
Il colore era sceso dal cielo,
l'aria, la pioggia gli avevano dato forma...

Il miracolo di uno sguardo pieno di domande,
fissava il sole sulla mia spalla destra...

Il dono di braccia neonate mi stringeva forte,
una stretta che ferma il cuore, che toglie il fiato...

Ho abbracciato e perso l'Anima, l'unico tesoro nel mondo...

In un giorno di pioggia, smarrii ogni desiderio d'essere qualcosa di diverso
che vento e gocce salate...

©Daniele Del Rosso
I soldati hanno lasciato i resti del pasto sul sentiero,

perché il "Buio" lenisse la sua fame e non li seguisse …

Ora al caldo fuoco di guardia,

cantano e ridono al suono del violino…

Il "Buio" e un bambino Nudo…

Bianco come alabastro, attende in piedi "Oltre" il sentiero…

La "Paura" gli ha dato grandi pupille, nere come l'abisso…

La "Fame", due gambe fragili, che tremano nel freddo…

Solo la "Notte", con una stretta troppo forte, ancora lo abbraccia…

..

.

© Daniele Del Rosso
Cercando una via d'uscita
ho disegnato una porta

ma questa rimaneva chiusa
ho aggiunto una serratura
e poi una cerniera sul lato
ma nulla
a ogni sforzo rimaneva inaccessibile

è stato allora che persa ogni speranza
per gioco vi ho aggiunto
occhi naso e bocca

ho visto oltre lo sguardo
ora sono oltre la porta